Semalt: cos'è un bot spam e come bloccarlo

Se hai effettuato l'accesso all'account Google Analytics e hai osservato un improvviso picco nelle sessioni, è probabile che i bot e lo spam di segnalazione abbiano colpito il tuo sito web. A prima vista, potresti sentire che ti farà guadagnare vendite e lead, ma guardare più da vicino a una fonte delle sessioni ti darà un'idea di da dove proviene il traffico. Gli spambots sono principalmente responsabili del traffico di siti Web di bassa qualità. Negli ultimi anni, sempre più webmaster si sono lamentati del fatto che i robot spam segnalatori eseguono la scansione dei loro siti e sembra che le persone reali abbiano visitato le tue pagine web. Il black hat SEO e i robot spam negativi possono distorcere i dati di Google Analytics in gran numero. Inoltre, questi robot compaiono quando hanno visitato il tuo sito più volte ma la frequenza di rimbalzo è del 100%. Non vengono forniti dati positivi e il ranking del tuo sito inizia a diminuire di giorno in giorno.

Che cos'è un bot spam?

Frank Abagnale, il Customer Success Manager di Semalt , spiega che i robot sono programmi automatizzati che hanno la capacità di eseguire azioni senza alcun input manuale. Un bot è responsabile dell'esecuzione di una serie di attività che una persona reale può completare in poche ore, giorni o settimane. I robot richiedono solo pochi secondi per eseguire più attività alla volta e vengono creati per visitare il tuo sito in modo innaturale.

La differenza tra robot illegittimi e legittimi

I robot legittimi o autentici appartengono ai motori di ricerca come Bing, Yahoo e Google. Possono indicizzare il tuo sito Web e mostrare tutte le tue pagine nei risultati del motore di ricerca . Questi bot non danneggiano il tuo sito in alcun modo, mentre i bot illegittimi sono destinati a danneggiare il tuo sito web. Sembra che visitino il tuo sito e possano ottenere molte visualizzazioni, ma non sono amichevoli del sito e sono chiamati bot negativi. I bot di rinvio spam più comuni e famosi sono event-tracking.com, free-share-buttons.com, social-buttons.com, darodar.com e get-free-traffic-now.com.

Esistono alcune variazioni in questi siti Web e i loro URL vengono visualizzati automaticamente negli account Google Analytics. Se segui i loro URL per saperne di più su queste aziende e i loro pacchetti pubblicitari, è probabile che danneggino il tuo sito web. Ad esempio, se vedi uno spam di riferimento (vedi-tuo-website-here.com) nel tuo account Google Analytics, dovresti eliminarlo il prima possibile.

Come bloccare i robot spam nel tuo account Google Analytics?

Quasi tutti i siti di segnalazione di spam sono grandi trasgressori e dovrebbero essere eliminati il prima possibile. Se trovi un nuovo spam di riferimento nel tuo account Google Analytics, dovresti filtrarlo, ma il rovescio della medaglia di questa procedura è che i cattivi robot continueranno a visitare il tuo sito Web ancora e ancora. Significa che occuperanno le risorse del tuo server e avranno un impatto sulla velocità di caricamento del tuo sito. Tuttavia, è possibile utilizzare il file .htaccess per bloccare tutti i siti Web di spam. Vale la pena dire che il file .htaccess è un modo efficace per bloccare un intero sito sospetto. Il primo passo è inserire un codice specifico nel tuo file .htaccess. Se questo file non funziona correttamente, è necessario caricare un nuovo file .htaccess nella radice del dominio.

Un altro modo rapido e semplice per correggere il bot spam è creare filtri avanzati nel tuo account Google Analytics. Accedi al tuo account e fai clic sulla scheda Ammin. Da questo, dovresti andare all'opzione Crea nuova vista e sotto la sezione Nome vista rapporti, vedrai un pulsante Spam Free. Qui devi fare clic sull'opzione Nuovo filtro e non dimenticare di nominare il filtro.